1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15  >

23 Luglio 2020 

Il ruolo del packaging nella distribuzione alimentare sostenibile

Il secondo spunto di riflessione derivato dal “Food e Made in Italy Summit” , organizzato da “Il Sole 24 Ore” e tenutosi il 9 Luglio 2020, riguarda il ruolo del packaging nella distribuzione alimentare sostenibile.
L’emergenza Corona Virus che abbiamo recentemente vissuto ci ha messo di fronte alla necessità di imballaggi sicuri e monouso, motivo per cui moltissime delle aziende operanti nel settore hanno avuto forti incrementi della produzione, fino al 40% in alcuni casi. In particolare i fornitori del settore agroalimentare hanno dimostrato una grande capacità di adattamento nel mantenere attiva la produzione nonostante le difficoltà derivanti dal periodo di lockdown.

Clicca qui per leggere l'articolo

16 Luglio 2020 

Food e Made in Italy Summit: la Sostenibilità per ripartire

Giovedì 9 Luglio si è tenuto in versione online l’annuale “Food e Made in Italy Summit”, organizzato da “Il Sole 24 Ore”. Tanti sono stati gli interventi di rilevanza e tanti i temi approfonditi durante l’incontro via web.
A partire da oggi, ogni settimana pubblicheremo un aggiornamento riguardante uno dei temi trattati per offrire spunti di riflessione sul settore food con il quale lavoriamo da anni.
L’intervento dell’europarlamentare Paolo De Castro ha delineato l’iniziativa europea del Green Deal, che a sua volta darà vita a due progetti ovvero Farm to Fork e Biodiversity Strategy.

Clicca qui per leggere l'articolo

26 Giugno 2020 

Prorogato al 31 dicembre 2021 l'obbligo dell'origine in etichetta

Per pasta, riso e derivati del pomodoro rimane l’obbligo di dichiarazione d’origine in etichetta. I ministri Bellanova e Patuanelli hanno firmato lo scorso 30 Marzo un decreto ministeriale con il quale prolungano la suddetta disposizione oltre il 1 Aprile 2020, data in cui sarebbe dovuto entrare in vigore il regolamento europeo 775 del 2018.
I decreti italiani riguardanti l’etichettatura d’origine di latte e formaggi, pasta, riso e derivati del pomodoro sarebbero dovuti decadere con l’entrata in vigore del regolamento europeo. Tuttavia, la direzione mantenuta dai due ministri continua a rimanere la medesima e per questo è stata scritta una lettera a Bruxelles con la richiesta di estendere tali obblighi a tutti gli alimenti.

Clicca qui per leggere l'articolo

4 Giugno 2020 

Sostenibilità: una nuova direzione per le strategie "Farm to Fork" UE 2030

Sostenibilità come parola d’ordine nel nuovo piano 2030 sviluppato dall’Unione Europea per la filiera alimentare. Le cosiddette strategie “farm to fork” , ovvero dal produttore al consumatore, prevedono misure sempre più volte alla tutela dell’ambiente e della nostra salute.
In primo luogo, entro il 2030 si prevede una riduzione del 50% dell’uso di pesticidi e quindi dei conseguenti rischi, di almeno il 20% dell’uso dei fertilizzanti e del 50% le vendite di antimicrobici destinati agli animali d’allevamento e all’acquacoltura.
I riflettori sono anche puntati verso la promozione dell’agricoltura biologica , per la quale si prevede un aumento dei terreni ad essa destinati del 25%, e più in generale verso la tutela della natura stessa, per la quale sono previsti stanziamenti da 20 miliardi l’anno.
Inoltre, sono sempre più in trend il controllo e la sicurezza alimentari, infatti sarà proposta dalla Commissione un'etichettatura nutrizionale obbligatoria sulla parte anteriore dell'imballaggio, che avvierà iniziative per stimolare la riformulazione dei prodotti, anche definendo dei profili nutrizionali per limitare la promozione di alimenti ricchi di grassi, zuccheri e sale. Inoltre, vi sarà la possibilità di proporre l'estensione a determinati prodotti dell'obbligo delle indicazioni di origine o di provenienza.

Clicca qui per leggere l'articolo




1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15  >