Gestionale, ERP, agroalimentare, software, hardware, logistica, magazzino, produzione, salumifici, prosciuttifici, lavorazione carmi, pastifici, conserve pomodoro, conserve pesce, interfacciamento linee di produzione, bizerba, bilancia
  Home Page  
 
 
28
 

Dal 2021 pił tutele sul mercato cinese per le Igp europee

 

Il documento siglato lo scorso Novembre dall’UE trova conferma oggi nell’accordo che prevede il reciproco riconoscimento di 100 prodotti a indicazione geografica europei e cinesi e tra questi se ne annoverano 26 Made in Italy .
Ci sono buone probabilità che l’accordo verrà ampliato a 175 indicazioni geografiche nei 4 anni seguenti all’entrata in vigore, che avverrà solamente a seguito dell’approvazione del Parlamento Europeo.

 

 

Prosegui con la lettura;

 

 
       
     

Il Commissario per l’agricoltura e lo sviluppo rurale Janusz Wojciechowski si è dichiarato fiero dell’impegno dimostrato per favorire la collaborazione stretta con partner commerciali mondiali come la Cina . Ha ribadito poi quanto sia importante tutelare la qualità , garantire l’autenticità e preservare la reputazione di tali prodotti.
L’obiettivo di tale accordo è creare vantaggi commerciali per entrambe le parti e garantire prodotti di qualità al consumatore. La collaborazione con il mercato cinese ha avuto inizio nel 2006, permettendo nel 2012 di preservare 10 indicazioni geografiche di entrambi, e presenta anche attualmente un enorme potenziale di crescita.
Nel 2019 la Cina è risultata la terza destinazione per i prodotti dell’agroalimentare europeo , per un totale di 14,5 miliardi di euro , e la seconda destinazione delle esportazioni di prodotti protetti come indicazioni geografiche, tra le quali troviamo vini, prodotti agroalimentari e bevande.
Con 26 denominazioni presenti nell’accordo l’Italia è il paese più rappresentato e nel momento in cui l’accordo entrerà in vigore la qualità e territorialità di questi potranno beneficiare di una presenza più tutelata ed evidente.
Nella lista dei prodotti che contribuiranno all’apertura verso il mercato asiatico troviamo: Aceto balsamico di Modena IGP, Asiago DOP, Asti DOP, Barbaresco DOP, Bardolino superiore DOP, Barolo DOP, Brachetto d’Acqui DOP, Bresaola della Valtellina IGP, Brunello di Montalcino DOP, Chianti DOP, Conegliano-Valdobbiadene Prosecco DOP, Dolcetto d’Alba DOP, Franciacorta DOP, Gorgonzola DOP, Grana Padano DOP, Grappa IG, Montepulciano d’Abruzzo DOP, Mozzarella di Bufala Campana DOP, Parmigiano Reggiano DOP, Pecorino Romano DOP, Prosciutto di Parma DOP, Prosciutto di San Daniele DOP, Soave DOP, Taleggio DOP, Toscano IGP, Vino Nobile di Montepulciano DOP.
Clicca qui per leggere l’ultimo articolo sul Cibus Forum 2020 .


 

 


Non esitate a contattarci per avere una consulenza personalizzata.

 
         
         
 
 
     
 
                   
                   
                   
                   
  Copyright® ALISTAR Informatica Srl- P.IVA 01938710355